Seupa, fiocca, salumi, mieli e vini - Tante le occasioni per gustare e acquistare prodotti tipici durante la 1018a Fiera di Sant'Orso

miele

Il 30 Gennaio è ormai alle porte e la 1018^ Fiera di Sant'Orso sta per aprire i battenti ad Aosta. Chi l'ha già visitata senz'altro si ricorda l'atmosfera di familiarità e semplicità che si percepisce passeggiando lungo le vie del centro, dove oltre un migliaio di artigiani hobbisti espongono i loro manufatti creati durante l'anno. Si possono notare le piccole stufette adiacenti al banchetto, che portano un po' di sollievo dal gelo. Ma non solo, all'ora di pranzo vicino al banchetto spuntano, come per magia, prelibatezze locali, il più delle volte prodotte in famiglia. Così, l'affamo turista vede e avverte l'aroma di salcicce, formaggi, budini (è un insaccato), lardo e pane nero; e la coda dell'occhio cade anche sulla bottiglia di vino che troneggia su tutto.

Ma l'organizzazione ha pensato anche a questo. In piazza Plouves, dal 27 al 31 Gennaio sarà allestito il padiglione enogastronomico, dove si potranno trovare e acquistare tutte le prelibatezze che offre l'intera regione: dai salumi ai formaggi; dalla frutta e verdura al miele; dai dolci al vino; dal caffè alle spezie passando per pane e grissini.
Ecco che così che il turista può fare scorta di prodotti unici per portarli a casa, non prima però di aver fatto un po' di assaggi per riprendere le forze.

Chi vorrà invece un buon pranzo comodamente seduto al tavolo, potrà recarsi nei "Punti Rossoneri", gestiti dalle Pro Loco, lungo il percorso della Fiera. Qui, a prezzi veramente modici, (dai 2 ai 6,5 €) verranno serviti i piatti più ricchi della tradizione valdostana: qualche esempio? Polenta concia, fonduta, cervo, seupa Vapelenentse, zuppa di porri, la dolcissima fiocca, crostate di frutta e una scelta quasi infinita di formaggi e salumi. 

La Fiera ha pensato anche al buon vino: con la "Veillà" della sera del 30 Gennaio alcune cantine del centro storico di Aosta si apriranno e sarà l'occasione per passare insieme una serata di festa in compagnia di vini, salumi e formaggi nostrani e, non per ultimo, della cordialità degli improvvisati "cantinieri".

Ma se per voi il savoir faire manuale viene prima, non potrete mancare all'appuntamento con "L'Atelier" in piazza Chanoux e piazza Plouves, dove già dal 27 e fino al 31 Gennaio esporranno gli artigiani professionisti. All'interno potrete ammirare mobili in legno, sculture, oggetti tradizionali e manufatti in ceramica e rame.

Sarà questa un'anteprima di ciò che vi aspetterà il 30 e 31 Gennaio.

Per conoscere gli orari di apertura del padiglione enogastronomico e dell'Atelier e i menu dei punti Rossoneri: Fieradisantorso.it.