Dal 16 al 24 settembre Plaisirs de Culture

Teatro romano
il teatro romano

Per il patrimonio archeologico e storico valdostano la prossima sarà la settimana dei Plaisirs de Culture en Vallée d'Aoste. La manifestazione organizzata dall'Amministrazione regionale, parallela alle Giornate Europee del Patrimonio, coinvolgerà anche quest'anno un alto numero di siti e di iniziative culturali che per l'occasione potranno essere visitati gratuitamente o con tariffe ridotte.

I Plaisirs de Culture inizieranno sabato 16 settembre e si concluderanno domenica 24 con un prologo venerdì 15 alla Torre dei Balivi, vicino al centro di Aosta: un concerto di ottoni a cura dell'Istituto musicale pareggiato alle ore 18.

L'evento coinvolgerà i castelli di Fénis, di Issogne, di Verrès, il castello Gamba di Châtillon, il castello reale di Sarre, il Sarriod de la Tour a Saint-Pierre e il Castel Savoia di Gressoney-Saint-Jean; i monumenti romani (Teatro, Criptoportico forense, area funeraria fuori Porta Decumana e villa della Consolata), il Museo archeologico regionale, il sito archeologico della Chiesa di San Lorenzo ed il parco archeologico di Saint-Martin-de-Corléans ad Aosta e, fuori dal capoluogo, il ponte acquedotto di Pont-d'Aël nel comune di Aymavilles.

Per quanto riguarda le mostre, ad Aosta saranno coinvolte quelle al Mar "Giovanni Segantini e i pittori della montagna", al Centro Saint-Benin "Edward Burtynsky. L'uomo e la terra Innocenzo Manzetti. L’inventore e il suo automa", all'Hotel des Etats "Miriam Colognesi. Autoritratti al Museo", al parco megalitico "Marina Torchio. Primitivo femmineo". Fuori Aosta, al Castello Gamba di Châtillon, la mostra "Marco Jaccond. Carte di identità".

All'iniziativa inoltre collaboreranno numerosi altri enti tra Comuni, biblioteche, associazioni locali che proporranno un po' in tutta la Valle d'Aosta percorsi storici e archeologici speciali, visite accompagnate per non vedenti e attività pensate per i bambini e per le famiglie.

testo in collaborazione con Aostaoggi.it