I ragazzi diversamente abili diventano ciceroni

ecomuseo

A Donnas prosegue la collaborazione tra l'Amministrazione comunale e I Monelli dell'Arte per la gestione del Museo della Vite e del Vino

La sinergia tra l'ente pubblico e l'associazione di promozione sociale consente di promuovere il museo di via Roma grazie all'apertura nei giorni festivi - come ad esempio in occasione della 1018^ Fiera del legno di Sant'Orso del 21 Gennaio - con i ragazzi diversamente abili a fare da cicerone. In aggiunta a ciò, grazie al nuovo progetto, i Monelli proporranno spettacoli teatrali per valorizzare il percorso dell'ecomuseo.

Da parte del sindaco di Donnas, Amedeo Follioley, c'è grande soddisfazione. «In questi anni il museo è stato valorizzato e aperto al pubblico grazie all'impegno dei ragazzi che a loro volta sono cresciuti e maturati», sottolinea il primo cittadino. «L'idea - ricorda Follioley - era nata e portata avanti dall'amministrazione e dal compianto Orfeo Cout. La sfida sarà valorizzare sempre di più i Monelli e il museo arricchendolo con performance teatrali».